La guerra in Europa nel 1916

La Guerra in Europa nel 1916


Il terzo anno di guerra non portò a cambiamenti significativi sui fronti, quanto ad un acuirsi del logoramento progressivo dato dalla terribile guerra di posizione.

Sul Mare

31 maggio – 1 giugno

Battaglia navale dello Jutland tra flotta inglese e tedesca, il più grande scontro navale del conflitto, che si concluse senza un vero vincitore.

Fronte Occidentale

21 – 24 febbraio – VERDUN

A seguito di un nuovo attacco tedesco, i francesi nominarono a gestire la piazzaforte il maresciallo Pétain, il quale decise di sostenere la difesa ad oltranza di Verdun e dei sistemi di approvvigionamento che ne garantivano la sopravvivenza; per favorire questo procedette alla riorganizzazione dell’artiglieria.

9 aprile – VERDUN

Nuova offensiva tedesca che non riuscì a superare le difese francesi.

1 giugno – VERDUN

Si scatenò una nuova offensiva tedesca, che dovette essere interrotta per l’avanzata russa sul fronte orientale.

23 giugno – VERDUN

I tedeschi fallirono l’offensiva; Verdun resistette e nuove truppe inglesi affluirono sul fronte. Da questo momento si continuò a combattere per inerzia. La sola battaglia di Verdun del 1916 costò 700.000 uomini. Durante tutta la guerra qui morirono 1 milione e mezzo di uomini.

15 luglio – 14 settembre – SOMME

Contro i tedeschi venne scatenata un’offensiva grazie all’intervento inglese; si susseguirono una serie di circa 90 attacchi senza apprezzabili risultati.

15 settembre – SOMME

L’esercito inglese usò per la prima volta il carro armato, ma a causa di incertezze non produsse grandi risultati.

18 novembre – SOMME

Ultimo attacco

Fronte Russo

4 giugno – GALIZIA

L’Italia chiese alla Russia di lanciare una nuova offensiva per diminuire la pressione austriaca; il generale Brusilov anticipò quindi l’azione che stava organizzando per luglio e scatenò un’impotente offensiva: in otto giorni sfondò le linee austro-ungariche catturando quasi 200.000 militari.

17 giugno

I russi presero Czernowitz (Cˇernivci), oggi in Ucraina.

27 agosto – ROMANIA

La Romania entrò in guerra a fianco dell’Intesa.

6 dicembre – ROMANIA

Le truppe austro-tedesche raggiunsero Bucarest. Gran parte della Romania venne occupata.

Fronte Balcanico

gennaio – aprile

L’Austria occupò il Montenegro e l’Albania settentrionale.

9 – 18 agosto

Prima battaglia di Doiran; vittoria austriaca sopra Salonicco.

17 – 27 agosto

Offensiva bulgaro-tedesca

19 novembre

Presa Monastir dall’Intesa

La Guerra fuori dall’Europa

10 – 19 gennaio – CAUCASO

Le truppe russe vittoriose contro i turchi dilagarono nell’Anatolia orientale.

2 – 25 luglio – CAUCASO

Nuova vittoria russa ad Erzincan.

25 agosto – CAUCASO

Battaglia di Bitlis, l’esercito ottomano guidato da Mustafà Kemal riuscì a fermare l’avanzata russa.